Chi è responsabile della documentazione incompleta?

La colpa se la prende il commercialista/consulente o il Presidente?

Ve lo diciamo da tempo, attenzione! In caso di controllo e di problemi, il responsabile è sempre il Presidente (illimitatamente con tutto il suo patrimonio)!

Ci rispondete: se io mi sono affidato al commercialista… perchè rispondo io?

Bene, vi chiariamo (in modo definitivo, speriamo) la situazione:
la terza sezione civile della Corte di cassazione, con la sentenza n. 9916 del 26 aprile 2010, stabilisce che la responsabilità si può dividere al 50% col professionista che “ha sbagliato” la dichiarazioni (a onor del vero, ce ne sono altre di sentenze simili).

Occhio… il 50%, la metà! E non è ovvio!
Dovete dimostrare che il professionista non ha rispettato “l’obbligo di espletare l’incarico affidatogli con diligenza e secondo le regole della professione”!

Quindi, oltre al problema della sanzione che vi viene data da Agenzia delle Entrate, Finanza, Siae… agli eventuali ricorsi e diatribe, vi trovate con un’altra gatta da pelare: dimostrare le colpe del vostro commercialista!

Vi garantiamo che non è per nulla facile!

Di facile c’è solo una cosa: inviare una mail a asdfiscosicuro@gmail.com

Possiamo evitarti tutta questa serie di problemi!

Hai dubbi e ansie? Timori sulla qualità del lavoro svolto dal consulente che ti affianca?
Hai già esperienze negative al riguardo?
Hai già subito sanzioni per colpe probabilmente non tue?
Commenta qui sotto!

Iscriviti alla nostra newsletter, riceverai i nostri aggiornamenti ed una guida gratuita.

Non useremo la tua mail per altri motivi e potrai cancellarti in ogni momento.

Lascia un commento