Fondo perduto per ASD e SSD – le immagini e istruzioni per la procedura della prima finestra

Avviata oggi, 15 giugno, alle ore 12.00 la procedura di richiesta degli aiuti a fondo perduto per ASD e SSD stabiliti dal Decreto Rilancio.

Il ristoro economico è parametrato sulle rate di affitto del periodo marzo- maggio 2020, in quanto vuole essere precisamente un sostegno verso questa spesa che le ASD e SSD sono state costrette a sostenere o rinviare a causa del Lockdown da Covid-19. Sul portale viene denominato, per l’appunto, bonus-locazione.

Ulteriori info le trovate nella comunicazione ufficiale sul sito istituzionale dell’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri (clicca qui).

Vi mostriamo qui di seguito immagini di tutta la procedura, per aiutarvi nella richiesta, con alcune nostre indicazioni. L’operazione è davvero semplice… non fatevi prendere da inutili ansie.

Per esperienza… fate la procedura da PC e non da smartphone!

Problema di alcuni: “nessuna Asd ha il codice fiscale/partita iva indicato” – ma nel registro siete presenti (controllate qui https://www.coni.it/it/registro-2-0.html ). Bisogna segnalare la problematica a ufficiosport@governo.it , evidentemente il database non è processato correttamente.

Altra problematica: qualcuno segnala che le date sono state processate nel formato americano (mese/giorno/anno)

Dovrete avere tutti i dati della ASD/SSD e un documento del rappresentante legale, il contratto di affitto con i timbri di registrazione, il certificato di iscrizione al registro CONI, i dati bancari.

Tutto si svolge da questo sito web: https://www.sportgov.it/bonus-locazione/it/home/

INIZIAMO!

1. recarsi a nel sito e fare la procedura di richiesta PIN , passa tutto via mail

in caso di necessità di recuperare il PIN c’è questo altro link https://www.sportgov.it/bonus-locazione/it/recupero-pin/  

2. ricevuta la mail e avviato il login a questo link —> https://www.sportgov.it/bonus-locazione/it/accesso-asd/ bisogna inserire tutti i dati richiesti con l’asterisco, iniziando dai dati anagrafici del richiedente (il presidente della ASD), il documento di riconoscimento, i dati della ASD/SSD

3. nel passo successivo è necessario indicare i dati del contratto di locazione. Nel caso di più contratti c’è la possibilità di inserirli tutti in uno step successivo.

4. è il momento di autodichiarare di essere nel registro CONI, di essere affiliati ad una Federazione, Disciplina associata, Ente di promozione, indicandone la sigla. Poi è necessario completare la dichiarazione rispetto ai parametri di accesso al bonus (eventuali riduzioni di affitto, eventuali altri contributi ricevuti, ecc)

Risposte alle tipiche domande:

  • le ASD non possono godere del credito di imposta del 60%
  • la riduzione dei canoni ex art 216 del decreto rilancio è da considerare solo se registrata presso AdE.
  • Il bonus 600 euro per i collaboratori NON C’ENTRA NULLA con questo aiuto (uno è personale l’altro è per la ASD!)

5.  L’associazione deve essere anche titolare di un conto corrente, di cui bisogna indicare tutti i dati utili alla esecuzione del bonifico.

6. finita la procedura si riceverà una mail di conferma…! 

BUON LAVORO!!

Per i vari dubbi aggiuntivi, guarda le FAQ ufficiali a questo link https://www.sportgov.it/bonus-locazione/it/faq/

 

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter, riceverai i nostri aggiornamenti ed una guida gratuita.

Non useremo la tua mail per altri motivi e potrai cancellarti in ogni momento.

Lascia un commento