Aiuti a fondo perduto per ASD e SSD – seconda finestra

Avviata oggi, 22 giugno, alle ore 12.00 la procedura di richiesta degli aiuti a fondo perduto per ASD e SSD stabiliti dal Decreto Rilancio, che terminerà alle ore 20:00 del giorno 28 giugno 2020. 

Il ristoro economico è forfettario, in quanto vuole essere un sostegno verso le ASD e SSD sono state costrette a sostenere o rinviare a causa del Lockdown da Covid-19 ma non hanno sedi in affitto.

Ulteriori info le trovate nella comunicazione ufficiale sul sito istituzionale dell’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri (clicca qui).

Vi mostriamo qui di seguito immagini di tutta la procedura, per aiutarvi nella richiesta, con alcune nostre indicazioni. L’operazione è davvero semplice… non fatevi prendere da inutili ansie.

Problema di alcuni: “nessuna Asd ha il codice fiscale/partita iva indicato” – ma nel registro siete presenti (controllate qui https://www.coni.it/it/registro-2-0.html ). Bisogna segnalare la problematica a ufficiosport@governo.it , evidentemente il database non è processato correttamente. Potete anche fare una verifica nella vostra area riservata all’indirizzo rssd.coni.it

Dovrete avere tutti i dati della ASD/SSD e un documento del rappresentante legale, la dichiarazione della FSN, DSA, EPS di avere il numero di tesserati minimo stabilito in 50 (totale di tutte le affiliazioni), i dati bancari della ASD/SSD.

ATTENZIONE: se vi accorgeste, a domanda inoltrata, di aver commesso errori avete una sola soluzione: chiedere alla mail pin@sportgov.it di annullare la domanda presentata e farne una nuova, comunicando il codice
fiscale dell’associazione, il codice fiscale del legale rappresentante e il numero di protocollo elettronico.

INIZIAMO!

1. recarsi a nel sito e fare la procedura di richiesta PIN, https://www.sportgov.it/fondo-perduto/it/home/ , passa tutto via mail

2. ricevuta la mail e avviato il login a questo link —> https://www.sportgov.it/fondo-perduto/it/accesso-asd/ bisogna inserire tutti i dati richiesti con l’asterisco, iniziando dai dati anagrafici del richiedente (il presidente della ASD), il documento di riconoscimento, i dati della ASD/SSD

3. bisogna dichiarare a quale Federazione, Disciplina Associata, Ente di promozione si è affiliati, il numero di tesserati normodotati e/o disabili, caricare la dichiarazione dell’ente affiliante (si possono inserire anche più affiliazioni!)

4. poi bisogna procedere con una serie di risposte Si/No sul non aver partecipato alla prima finestra, non aver ricevuto altri aiuti, di essere in regola con le autorizzazioni, di avere almeno UN istruttore con i necessari titoli abilitativi

5. infine è il momento di comunicare i dati bancari della ASD/SSD dove si può ricevere il bonifico del contributo.

6. finita la procedura si potrà stampare la ricevuta!

Risposte alle tipiche domande:

  • Il bonus 600 euro per i collaboratori NON C’ENTRA NULLA con questo aiuto (uno è personale l’altro è per la ASD!)
  • Se non avete un conto bancario della ASD/SSD, potete tentare con l’indicare un IBAN del Presidente, il quale agisce per nome e per conto della ASD.

BUON LAVORO!!

Per i vari dubbi aggiuntivi, guarda le FAQ ufficiali a questo link https://www.sportgov.it/fondo-perduto/it/faq/

Iscriviti alla nostra newsletter, riceverai i nostri aggiornamenti ed una guida gratuita.

Non useremo la tua mail per altri motivi e potrai cancellarti in ogni momento.

Lascia un commento