Quando registrare modifiche allo Statuto?

Una domanda importante, per i costi della procedura e per le eventuali sanzioni in caso di mancanza, è “Quando devo nuovamente registrare lo statuto?”

Ricordiamo che registrare lo Statuto è indipensabile in fase di costituzione (qui abbiamo spiegato come fare), ma è altrettanto importante ripeterla in determinate occasioni, per evitare sanzioni: la mancata registrazione comporta una sanzione fino a 240% dell’imposta (fino a 480€ , se dovuta).

La procedura deve essere svolta entro 30 giorni dalla delibera, consegnando allo sportello il verbale di assemblea, copie dello statuto aggiornato, f23, bolli, mod. 69 opportunamente compilato, documento d’identità del Presidente, eventuale delega.

Essere beccati in fallo può costare molto caro, probabilmente per questo molti consulenti suggeriscono di registrare ogni modifica. Perchè, però, sprecare risorse preziose, visto che ci sono da pagare sempre €200,00 di tassa, oltre ai bolli da €16,00 ogni 100 pagine, fare la fila allo sportello?

Esistono le “modifiche statutarie non registrate”!

Vediamo, quindi, quali modifiche allo statuto bisogna registrare in Agenzia delle Entrate e quali no!

Le associazioni costituite per scrittura privata non autenticata, ovvero tutte quelle non riconosciute e/o non costituite tramite atto pubblico, devono registrare soltanto queste modifiche:

  • Cambio di sede legale: l’indirizzo esatto viene indicato, in genere, all’articolo 1 e l’eventuale cambio va sempre deliberato in Assemblea dei Soci,  e poi aggiornato sullo Statuto (salvo previsioni statutarie differenti).
  • Cambio degli scopi sociali: di solito è l’art. 3 di ogni statuto. Se si decide di cambiare o integrare l’attività svolta (tipo di sport praticato, ad esempio), bisogna sempre passare prima dall’Assemblea e poi dall’ufficio dell’A.E.
  • Cambio di denominazione: anche questa, riportata nell’art. 1, richiede nuova registrazione e approvazione dell’Assemblea dei Soci.

Queste modifiche, potrebbero comportare un aggiornamento al Codice Fiscale, leggi qui.

La modifica di ogni altro articolo di Statuto, che riguardi l’organizzazione e la gestione dell’associazione, NON comporta l’obbligo ed i relativi costi di registrazione presso gli uffici competenti:

  • Si decide di modificare l’anno sociale da sportivo a solare o viceversa? Nessuna registrazione!
  • Si decide di abrogare articoli ridondanti o organi non necessari (collegio dei probiviri, sindaci, ecc)? Nessuna registrazione!

Quali sono le associazione non riconosciute o costituite per scrittura privata non autenticata? Tutte quelle dove lo Statuto è stato redatto privatamente (fai da te o consulente) e registrate in Agenzia delle Entrate (certamente anche la tua).

Il censimento Istat, al 31 dicembre 2011 individuava il 66,7% delle istituzioni non riconosciute, mentre solo il 22,7% sono associazioni riconosciute.

Attenzione, invece, alle associazioni costituite tramite un notaio (quindi per atto pubblico) oppure alle SSD: in quel caso subentra la condizione dove ogni modifica deve passare sempre per l’Assemblea dei Soci, alla presenza di un notaio.

Lo statuto modificato e non registrato, è valido? E’ applicabile?

Certamente, le associazioni non riconosciute, utilizzano l’ultimo statuto approvato da un’Assemblea dei Soci!
La mancata registrazione è un errore formale, che porterà solo ad una eventuale sanzione, se verrete scoperti entro i 5 anni successivi.

Non ci credi? Vedi il DPR 131/86 ART. 18 😉

Ancora una volta, Asd Fisco Sicuro ti permette di risparmiare tempo e denaro! Per tutti i dubbi, non esitare a commentare qui sotto oppure a scrivere una mail a asdfiscosicuro@gmail.com

Iscriviti alla nostra newsletter, riceverai i nostri aggiornamenti ed una guida gratuita.

Non useremo la tua mail per altri motivi e potrai cancellarti in ogni momento.

38 commenti su “Quando registrare modifiche allo Statuto?”

  1. Buongiorno,
    sono la Presidentessa di una associazione ETS costituita nel 2020 e regolarmente registrata. Dobbiamo sostituire un consigliere, membro del consiglio direttivo. Abbiamo prodotto il verbale, nel quale risulta anche l’elezione del nuovo consigliere. Devo depositare il tutto all’agenzia delle entrate o basta conservarlo nel registro dei verbali?

    Rispondi
  2. Salve,
    Siamo un Asd di danza,
    vorrei integrare delle attività allo statuto, ad esempio l’attività educativa e lo sport agonistico.
    Devo registrare all’agenzia delle entrate o basta un’assemblea straordinaria?

    Rispondi
    • La modifica degli scopi richiede registrazione. Dei punti indicati, lo sport agonistico non ritengo sia da integrare in quanto è la normale proiezione della preparazione sportiva.

      Rispondi
  3. Salve, siamo una asd costituita nel 2018 atto costitutivo e statuto registrato AE, vorremmo cambiare un membro del direttivo il segretario per diverse motivazioni. Una volta convocata l’assemblea straordinaria e tutto. Questa modifica con il nuovo nome del nuovo segretario va registrata? È quindi necessario lF24 da 200€ + Marche?
    Grazie

    Rispondi
  4. Buongiorno,

    è obbligatoria o facoltativa la registrazione del verbale di assemblea straordinaria di un associazione non riconosciuta che delibera lo scioglimento dell’associazione?
    Nel caso in cui la registrazione sia dovuta, occorre pagare anche l’imposta di registro pari a Euro 200,00 oppure è sufficiente l’imposta di bollo?
    Grazie

    Rispondi
  5. Buongiorno,
    vorrei approfittare della vostra disponibilità per chiedere un’informazione, nonchè consiglio.
    Siamo un’associazione no profit, e nel mese di maggio abbiamo fatto un cambio di statuto ed eletto nuove cariche. L’unico rimasto, non modificato era il presidente. Successivamente però il presidente e i nuovi eletti, vice presidente e tesoriere hanno dato le dimissioni, prima che il nuovo statuto e le nuove cariche venissero comunicate all’agenzia delle entrate. Attualmente, per problemi di convocazione dell’assemblea, non è stato nominato nessun altro e non si è provveduto alla registrazione dello statuto. In virtù di tale mancanza, l’assemblea deve essere convocata dal presidente dimissionario o dal consiglio direttivo?
    E se la deve nominare il presidente dimissionario, questi in realtà è come se fosse ancora in carica? Potrebbe pretendere di rimanere presidente? Bisogna fare riferimento al vecchio statuto o a quello nuovo, approvato dall’assemblea ma mai registrato?
    Grazie mille

    Rispondi
    • l’assemblea è sovrana, quindi le decisioni sono valide anche senza che siano depositate in AdE:
      il presidente resta in carica finché non viene eletto il suo successore, lo statuto è in vigore dal momento in cui l’assemblea lo approva.

      Rispondi
  6. Buongiorno, un chiarimento in merito alla registrazione dello statuto. È stato effettuato l’adeguamento dello statuto dell’associazione in relazione alla normativa Terzo settore trasformando l’associazione in APS. La precedente registrazione era stata fatta attraverso notaio. E possibile l’attuale registrazione effettuarla presso l’A.D.E. o occorre nuovamente effettuare la registrazione tramite notaio ? Grazie mille per la vostra cortese disponibilità. Claudio.

    Rispondi
  7. Salve, ho dato dimissioni da membro consiglio direttivo ASD, con la carica di socio fondatore, segretario e tesoriere. La sede legale corrispondeva alla mia abitazione. Ho chiesto con diffida al Presidente verbale cambio sede legale, verbale ratifica dimissioni, verbale modifica statuto da registrarsi presso Agenzia Entrate. Il presidente ha provveduto al solo aggiornamento di attribuzione del codice fiscale e alla registrazione verbale ratifica dimissioni. Vorrei sapere:
    – con l’aggiornamento certificato, il numero codice fiscale cambia?
    – è sufficiente il solo aggiornamento certificato codice fiscale?
    – la mancata modifica statutaria con relativa registrazione in Agenzia Entrate cosa comporta? Potrebbe portare dei rischi futuri con relative responsabilità per me in caso di sanzioni future o debiti tributari visto che la sede legale era la mia abitazione e visto che ero il tesoriere?
    – se non viene fatta modifica statutaria con relativa registrazione agenzia entrate rimane valido statuto vecchio con vecchia sede legale?

    Grazie anticipatamente

    Rispondi
    • – il numero di codice fiscale resta invariato
      – potrebbe essere sufficiente la modifica al CF, dipende da cosa prevede lo statuto. In genere il cambio di indirizzo nello stesso comune può non comportare registrazione
      – a te non comporta rischi
      – la sede è quella riportata in CF

      Rispondi
  8. Buona sera,

    siamo una APS iscritta al registro nazionale delle associazioni di volontariato.
    Abbiamo modificato lo statuto in base al nuovo codice del Terzo settore e il nuovo Statuto non prevede la possibilità di avere deleghe in occasione delle assemblee straordinarie che abbiano all’ordine del giorno modifiche allo Statuto.
    Ci siamo resi conto che si tratta di un errore e che il codice le permetterebbe (art. 24 – 3° comma); posto che la modifica statutaria per introdurre le deleghe richiederà una ulteriore assemblea straordinaria senza utilizzo di deleghe per essere deliberata, il nuovo statuto che prevederà le deleghe è soggetto ad obbligo di registrazione all’ADE?

    Rispondi
    • pensiamo di si, in quanto la modifica deve essere recepita nel futuro RUNTS.
      forse, però, era il caso di attendere la fine del percorso di regolamentazione del Terzo Settore, prima di apportare le modifiche…

      Rispondi
  9. Salve,
    sul nostro statuto abbiamo indicato un numero limitato di soci, come ci dobbiamo comportare in caso volessimo ampliare questo numero? Dobbiamo rifare la registrazione e pagare nuovamente marche da bollo e tassa di registro?

    Rispondi
  10. Buona sera, vorrei cambiare il nome dell’associazione, una ONLUS non riconosciuta, ma con codice fiscale registrato all'”agenzia dell’entrate, e delle variazioni sullo statuto. Come mi devo comportare. Quale procedura devo seguire?, Grazie in anticipo e buona serata.

    Rispondi
    • la variazione della denominazione sociale passa da assemblea dei soci, delibera a maggioranza dei votanti, successiva comunicazione all’AdE tramite modello aa5 o aa7 e vari uffici/fornitori. Lo Statuto dovrebbe già indicare la procedura 😉

      Rispondi
  11. Salve, sono membro di una Pro Loco registrata presso agenzia delle entrate.
    Volevo chiedervi se l’inserimento di un nuovo membro aggiuntivo nel consiglio direttivo comporta modifica statutaria o comunicazione all’Agenzia. Grazie

    Rispondi
  12. Salve.il cambio di sede legale da Pandino(cr) ad Artogne (bs) della nostra asd va registrato all’ufficio ag.entrate a Cremona o a Brescia? Nello statuto non è indicato l’indirizzo. Devo modificarlo o basta allegare il verbale di assembra? devo pagare una nuova registrazione dello statuto? Grazie Marco Castiglioni

    Rispondi
    • La registrazione, che può avvenire in qualunque ufficio, deve essere svolta per il solo verbale di assemblea che delibera la modifica dell’articolo di statuto in cui si riporta l’indirizzo completo della ASD. La registrazione comporta sempre il pagamento dell’imposta di euro 200.00

      Rispondi
  13. Salve,nel 1994 ci siamo costituiti come associazione Asd ,alla Federazione Motociclistica Italiana ,nel 2005 la federazione ci chiede l’aggiornamento,l’abbiamo effettuato e vidimato in Federazione, nel 2009 ci viene richiesto il codice fiscale x la società, lo effettuiamo, e ora nel 2018 ci chiedo o di registrarlo all’agenzia delle entrate..vi chiedo cosa tutto devo fare??

    Rispondi
    • Come dire… Non siete mai stati in regola!

      La registrazione doveva essere svolta già dal primo momento, insieme alla apertura del CF.
      Ora dovete provvedere alla registrazione tardiva di atto e statuto, con le relative sanzioni.

      Affidatevi però a dei buoni consulenti!

      Rispondi
  14. Salve abbiamo costituito un asd nel aprile 2017regolarmente registrata … vorremo Modificare e passare da anno sportivo ad anno solare per quanto riguarda il rendiconto annuale…questo modifica necessità di registrazione all’agenzia delle entrate ?
    cordiali saluti
    Grazie

    Rispondi
  15. Buongiorno volevo sapere cosa è necessario fare nel seguente caso:
    – associazione ASD atto costitutivo anno 2004
    – attribuzione codice fiscale anno 2005 con riferimento al primo rappresentante legale
    – affiliata a CSI
    – attività svolta sportiva di squadra con partecipazione a tornei,
    – atto costitutivo e statuto mai registrato
    – nel periodo sono state svolte solo attività istituzionali
    Oggi 2018 cosa è necessario e/o più opportuno fare e qual’è l’onere per regolarizzare la situazione essendoci un nuovo Consiglio Direttivo e nuovo Presidente come rappresentante legale, che è succeduto nel tempo ad altri Presidenti dell’ASD.

    Grazie, Marco

    Rispondi
  16. Buongiorno,

    sono il presidente di una A.P.S. appena costituita e registrata; il tesoriere vuole dimettersi, è necessario modificare lo statuto e/o atto costitutivo?

    Ringrazio anticipatamente
    Federica

    Rispondi
    • No! L’atto costitutivo non potrà mai più essere modificato.
      Lo statuto non richiede interventi con le dimissioni dei componenti del direttivo.
      Dovrete, in base ad esso, eleggere un nuovo tesoriere.

      Rispondi
    • Per rispondere alla domanda abbiamo bisogno di molti più elementi: tipologia di associazione, anno di costituzione, affiliazioni, attività svolte…
      In linea generale, la registrazione tardiva è possibile con le relative sanzioni.

      Rispondi
  17. Buongiorno, siamo una ASD di Beach Volley e abbiamo esigenza di modificare lo Statuto. Dopo la lettura del presente articolo, abbiamo deciso di NON registrare il nuovo Statuto all’Agenzia delle Entrate perché le modifiche apportate sono più che altro di carattere secondario, ovvero:
    – Possibilità di affiliarsi non solo alla Federazione ma anche ad altro Ente di Promozione Sportiva
    – Consiglio direttivo da 6 a 3 elementi
    – Cariche sociali da 2 a 4 anni prima della nuova elezione

    Sul Verbale di approvazione di questo nuovo Statuto invece che
    “Il Presidente viene incaricato di compiere tutte le pratiche necessarie per la registrazione del presente atto chiedendo l’esenzione dell’imposta di bollo e di quella di registro come previsto dall’art.8 della L.266/91. Il Presidente ed il Segretario vengono incaricati alla sottoscrizione del presente atto e dell’allegato Statuto.”

    saremmo felici di scrivere qualcosa tipo:
    “Visto che le modifiche al precedente sono di natura secondaria, il Presidente intende NON registrare il nuovo Statuto presso l’Agenzia delle Entrate”.

    Secondo voi potrebbe essere corretto?
    Quale potrebbe essere una frase formale che intende questa cosa e che si possa inserire nel Verbale?

    Rispondi
    • Salve Daniele,
      si parla di nuovo statuto oppure di modifiche? Se fosse nuovo, va registrato per intero, sulle modifiche si può evitare.
      in ogni caso: la modifica alla compagine direttiva (componenti e durata) è una modifica sostanziale che va registrata.
      La modifica delle affiliazioni, al contrario, non è sottoposta a registrazione.
      Perché richiedere esenzione ai sensi della 266/91, siete una ONLUS? In quanto ASD non avete diritto ad alcuna esenzione.
      Non serve inserire alcuna frase di chiusura.

      Rispondi

Lascia un commento